RESPIRO DI NOTTE

Ho freddo.

Buio.

Assordante: silenzio.

Ho paura. Paura del tempo che passa, paura di guardarti negli occhi, paura di farle del male, paura di sprecare i miei giorni più belli, di sprecare me. Di finire per odiarmi, di odiarti, di odiarla.

Capelli di fuoco, occhi di cielo, labbra di miele. Lei è splendida, dolce, mi ama.

Ma, allora, perché?

No, non dirmelo. Lo so, è colpa mia. Non sono abbastanza forte, me lo dici sempre. Sei cattiva. Io, ti odio. Ti detesto, con tutte le mie forze. Davvero.

Ma, allora, perché?

Perché forse tutto quello che mi hanno insegnato, tutti i principi morali del mondo, non valgono niente. O, almeno, non valgono niente davanti al tuo seno, alla tua figura sinuosa, a quegli occhi che ti sussurrano sensuali proposte.

Va bene, hai vinto. Ti prendo, ti amo, ti stringo fino a farti male. Farò chiudere di piacere le tue palpebre, assieme alle mie tremare le nostre spalle, aprire di spasmo le nostre bocche, all’unisono.

E mi imprimerò nell’anima il piacere della fusione dei nostri profumi, concentrati e tesi verso il cielo fatto di passione.

E poi?

Cosa può rimanermi dopo quella singola notte?

Ora invece ho qualcosa di tangibile e puro e spirituale e bello. Bianco, lindo. Non come te, nera di tenebra, i capelli corvini intrecciati di proposte maledette.

Ti odio. Ma odio ancor di più me stesso sul letto di morte, piangente e disperato, a bramare la tua pelle vellutata. Pronto a barattare una vita intera per quella. Singola notte.

Vi prego, qualcuno faccia qualcosa, qualcuno decida per me. Uccidetela! Si, uccidetela. Non mi importa chi. Una delle due. È lo stesso. Toglietemi da questo limbo di indecisione perenne.

Per favore.

Oppure no, meglio così: uccidete me. Uccidi me voglio che sia tu a farlo con baci chiamati veleno gesti chiamati respiro carezze chiamate fremito e sguardi chiamati abisso, fallo tu ragazza chiamata! Notte.


Marco Bruschi

3 commenti:

Jacques de Vitry ha detto...

diavolo.
è l'unico racconto che mi piace.
a presto scrittore.
continua a produrre.

IsabeauBrun ha detto...

E' davvero molto bello quel che scrivi, come la speranza che sia reale... dal momento che certe Emozioni, non hanno prezzo. Peccato sia tardi per sapere come sia andata a finire. Ritorna a scrivere, se puoi.

IsabeauBrun ha detto...

E' davvero molto bello quel che scrivi, come la speranza che sia reale... dal momento che certe Emozioni, non hanno prezzo. Peccato sia tardi per sapere come sia andata a finire. Ritorna a scrivere, se puoi.